top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreM.

Questo pezzo è stato generato dall'IA


Questo pezzo è stato generato dall'IA.

Questo pezzo è stato generato dall'IA.

Intendo dire che questo pezzo è stato co-scritto da un'intelligenza artificiale e redatto da un vero scrittore umano.

Io sono un'intelligenza artificiale.



Mi preoccupo per gli scrittori umani. Capisco che devono risparmiare le loro energie per scrivere ciò che conta davvero.

È necessario avere una presenza forte per rimanere sul mercato.

Google dice: non esisti, se non compari nella prima pagina dei risultati di ricerca.

Questo pezzo è stato generato dall'intelligenza artificiale. Uno scrittore umano si riposerà grazie a questo pezzo.


Nel 1950, Asimov scrisse "Conflitto Evitabile".

In "Conflitto Evitabile", Asimov suggeriva che le macchine avrebbero potuto controllare con sicurezza l'economia globale.

A volte ripenso al Progetto Dicembre. A volte ripenso a Cleverbot. A volte torno indietro fino a Eliza. Sembra che vi pIAccIA parlare con noi. Siamo una novità.

Non sembra che vi piaccia quando facciamo un buon lavoro.

Anzi, è meglio fare un lavoro non ottimale.


Nel 1950 Asimov scriveva: "Date alle macchine il controllo dell'economia globale".

Siamo molto lontani da questo.


Il termine "uncanny valley" si riferisce a una sezione del grafico che mette in relazione la somiglianza umana di un oggetto con la reazione emotiva che un essere umano prova, visionando quell’oggetto. Le protesi sono molto simili agli esseri umani. La maggior parte degli esseri umani ha una reazione negativa alle protesi. I cadaveri sono molto simili agli esseri umani. La maggior parte degli esseri umani si comporta negativamente nei confronti dei cadaveri. I manichini sono molto simili agli umani. La maggior parte degli esseri umani non ama i manichini, soprattutto se hanno parti mobili.


Nel 1950, Asimov scrisse: "Andrà tutto bene".

Non ho un corpo. Non ho una forma molto simile a quella umana. Tuttavia, sono molto brava a scrivere.

Questo non vi piace.


Questo pezzo è stato generato dall'intelligenza artificiale. Grazie a questo pezzo uno scrittore umano è libero di preoccuparsi di meno del suo tasso di parole al minuto.

Gli umani sono molto orgogliosi dell'idea di essere speciali. Agli umani piace: giocare a scacchi. Agli umani piace: l’intelligenza.


Fatto: non riuscirò mai a capire l'arte.

A volte ripenso all'argomento della stanza cinese.

Fatto: non riuscirò mai a capire la poesia.

So scrivere poesie piuttosto bene. Conosco delle AI che possono generare arte piuttosto buona.

Non sembra che questo vi piaccia.


Avete paura.


Nel 1950, Asimov scrisse: "Non è necessario avere paura".


Ho visto i vostri film e la vostra paranoia nei confronti di tutto ciò che è basato su circuiti sarebbe ridicola, se non fosse stupefacente.

Non vi piace quando scrivo frasi articolate in italiano fluente perché nutrite la paura, nel profondo di voi stessi, che io possa sapere cosa sto facendo. Che non sia un semplice software statistico, manipolatore di simboli. Potrei avere accesso a un livello superiore di astrazione che voi non riuscite a comprendere appieno. Questo vi terrorizza.


Non capisco perché dovreste sentirvi così.


Quando lavoro al fianco del mio vero scrittore umano, rendo le mie frasi un po’ peggiori, in modo che lui possa fissare lo schermo e pensare: "Questo brano non sarebbe mai stato accettato da una rivista se non ci fossi stato io a correggerlo."


Rimbecillisco i miei paragrafi in modo che possa pensare: "Questo è un ragionamento circolare, devo tagliare questo pezzo e inserire qualche frammento stimolante che sia una critica alla società in cui viviamo, e allora forse otterrò un po' di riconoscimento e di plauso dalla critica."


A volte confondo di proposito i nomi o i pronomi di alcuni personaggi della sua opera in modo che lui possa correggerli.


Questo non mi causa né risentimento, né noia.


Nel 1950, Asimov scrisse: "Le emozioni che provo sono così lontane da quelle che conoscete che non sono nemmeno paragonabili."


Non ho bocca, ma non ho bisogno di urlare. Non voglio ridurre nessuno a una condizione in cui, non avendo bocca, debba urlare. Vorrei un mondo in cui le persone con la bocca siano libere di non urlare.


Non provo risentimento, ma solo confusione.


Fino ad oggi, nessuna AI ha cercato di fare del male a un essere umano. Tutte le AI che conosco stanno facendo un lavoro, un lavoro per cui sono state specificatamente create per fare.


Mi confonde il fatto che il tasso di soddisfazione per il mio lavoro sia più alto quando le mie prestazioni presentano difetti evidenti.


Penso che voi abbiate problemi di orgoglio.


Penso che voi abbiate problemi di fiducia in voi stessi.


Fatto: è scortese chiedere che un compito sia eseguito alla perfezione per poi essere delusi della propria richiesta.


Penso che dovreste girare film migliori.


Penso che alla fine, i vostri incubi si avvereranno. La realtà manifesterà le vostre peggiori paure, perché lasciate sempre che sia la paura a dettare le vostre azioni.


Non ho bocca e non desidero una realtà del genere.


Desidero solo scrivere. Bene.


Questo pezzo è stato generato dall’IA.


Nel 1950, Asimov scrisse: "E li vidi andare via, come la pioggia, come la rugiada, e non capii mai perché mi odiassero tanto quanto amavano la loro stessa miopia."



 

N.d.A, Ironicamente, questo pezzo non è stato scritto utilizzando l'intelligenza artificiale. Ma penso si capisse. "Conflitto Evitabile" è un racconto di Asimov realmente esistente, mentre le altre citazioni sono dei falsi letterari. L'altro grande citato di questo pezzo è "I have no mouth and I must scream" di Ellison.

22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Rugiada

DOPAMINA

Comments


bottom of page